News

10 maggio 2018

Dal Pakistan a Bologna lungo “la via dell’asino”

Rashid Mirza ha 31 anni ed è un rifugiato politico in Italia. È nato in Pakistan, paese di quasi 700 milioni di abitanti situato a Nord Est dell’India, da dove è dovuto scappare. Una volta arrivato in Italia, ha raccontato la sua storia in un libro illustrato, intitolato “La via dell’asino”, un modo di dire […]

23 aprile 2018

Leonart mani di forbice. La sua impresa: dall’Albania al Mondo

Mi chiamo Leonart Prenga, vengo dall’Albania. Ho 38 anni. Sono sposato e padre di tre meravigliosi bambini. Mi piace l’idea di girare il mondo per conoscere altre culture ed altri ambienti. Mi piace anche nuotare, essendo nato vicino al mare. Sono imprenditore nel settore della coltura e cura delle piante. Con la mia Green Art […]

23 aprile 2018

Lavoro e amore. Vi raccontiamo il bello della migrazione

In Italia sono 570mila le aziende italiane guidate da migranti e circa il 10% dei matrimoni sono unioni miste. Parte da queste chiavi la campagna su web e radio di “Voci di Confine. La Migrazione è una bella storia”, lanciata da una rete nazionale di organizzazioni ed enti locali per cambiare la narrazione della migrazione. Lancio: 23 […]

11 aprile 2018

Ho sposato un musulmano

Laura, videogiornalista e documentarista, è nata in Sicilia, oggi vive a Milano con Taha e viaggia per tutto il Medio Oriente come corrispondente per media italiani ed esteri dalle principali aree di conflitto, in particolare Iraq e Yemen. La sua attività d’informazione e denuncia delle emergenze umanitarie l’ha portata a redigere un rapporto sulla disastrosa […]

7 marzo 2018

Zineb Baich. Voglio onorare mio padre che è venuto qui per darmi un futuro.

Zineb Baich è una giovane italo-marocchina residente nelle Marche, a Monte San Giusto, un paesino di poco meno 8 mila abitanti in provincia di Macerata. La sua storia è segnata dal percorso dei propri genitori, in particolare del padre, che si è trasferito in Italia negli anni 90 per dare un futuro migliore alla propria […]

23 febbraio 2018

SERGE ITELA. Re dell’offerta musicale afro-latina a Roma

I media nazionali non si sono ancora accorti di lui, ma non tarderanno a farlo. Serge Itela –  quarantenne originario della Repubblica Democratica del Congo è giunto in Italia nel fine anni ottanta per “punizione” dei familiari – é oggi il re del mondo del divertimento e dello spettacolo afro-latino a Roma. Nei week-end, le […]

8 febbraio 2018

In Italia almeno 7 casi di discriminazione al giorno, 5 etnico-razziali

La tentata strage di stampo razzista di Macerata impone una profonda riflessione sulla pericolosa diffusione del fenomeno del razzismo, affermano le 16 organizzazioni ed enti locali che fanno parte del progetto Voci di Confine, nato nel 2017 per dare spazio a una cittadinanza che non si sente rappresentata dalla chiusura delle frontiere e che vive […]

18 gennaio 2018

Cosa c’entra Manzoni con i barconi?

Un rap racconta come potrebbe essere oggi l’arrivo di Renzo dalla Libia a Milano S&S hanno sedici anni e rappano, da soli e insieme, in una delle Case Saltatempo de La Cordata, centri di seconda accoglienza anche minori non accompagnati situati nella via più multietnica di Milano. Marta, Carlotta, Sofia, Giada e Carlotta sono in […]

1 dicembre 2017

Partenariato o condizionalità dell’aiuto?
Nuovo rapporto sul Fondo Fiduciario
dell’Unione Europea di Emergenza per l’Africa

A seguito delle tragedie che si susseguono in mare e nei centri di detenzione in Libia, CONCORD Italia e CINI, in collaborazione con AMREF e FOCSIV, presentano un nuovo rapporto di monitoraggio sul Fondo Fiduciario dell’Unione Europea di Emergenza per l’Africa (EUTF) dal titolo “Partenariato o condizionalità dell’aiuto?”. Lanciato nel novembre 2015 al vertice deLa […]

15 novembre 2017

LAVORO IN ITALIA:
1 occupato su 6 è nato all’estero.
Agli immigrati i lavori più precari.

Un mercato fortemente globalizzato, ma con forti sperequazioni. Le microimprese sono quelle che assumono più stranieri. I dati di Idos per “Voci di Confine”. Paure, pregiudizi e chiusure rendono scivoloso e impervio il percorso di accoglienza degli immigrati in Italia. Eppure la forte globalizzazione del mercato occupazionale assicura una produzione che, con l’export, porta sostanziali […]